In questo momento di stupore

Un fiore, un colore, un profumo, un sospiro, un sorriso, una nota che risuona nell’aria, il manto del cielo notturno, lo zampillo di luce che annuncia il nuovo giorno sono tutti fenomeni vitali della terra che respira e sostiene il peso di un’umanità che gradualmente sta rialzando lo sguardo.

Abbiamo appena iniziato ad abbandonare la solitudine, che per troppo tempo aveva diviso i cuori allontanandoci gli uni dagli altri.

Pixabay

Ritroviamo le memorie dei sogni ingialliti raccontati nei vecchi quaderni dimenticati, e sono sogni che risplendono limpidi   e rinnovati dalle parole dolci che torniamo a scambiarci, in questo momento di stupore dove ci vediamo l’un l’altro per la prima volta come non ci siamo mai visti: esseri di pura luce.

Nel silenzio della quiete interiore possiamo finalmente assaporare la consapevole bellezza della verità, descritta con immediata essenzialità da Jorge Luis Borges:

La terra è un paradiso, l’inferno è non accorgersene

© 2021

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...