MAFALDA E QUINO

L’abbiamo chiamata Mafalda la contestataria perché ha dato voce a tutte le ingiustizie e a tutte le istanze del suo tempo con forza e determinazione, pur sapendo che non sarebbero state risolte tanto facilmente.

Creata da Quino, come personaggio pubblicitario, si è subito liberata dal ruolo diventando un’icona, la portavoce dell’infanzia che vede tutto e non mente mai. Capace di puntare il dito verso le azioni sconsiderate dei potenti e degli adulti, responsabili del presente e del futuro dell’umanità, si impegna a pretendere un mondo migliore dove pace, giustizia, uguaglianza e libertà siano il naturale stato dell’esistenza, e dove casa è la natura ammirata, amata e rispettata.

Mafalda però non è solo impegno e serietà. È gioia di vivere, condivisione e divertimento. Ama la vita, la bellezza, la musica e ama il suo tempo. Ama i suoi amici anche quando hanno un pensiero diverso dal suo, perché crede in sé stessa e crede negli esseri umani. È una bambina libera e felice, consapevole che sarà una donna libera di realizzarsi nel mondo e di realizzare il mondo dentro di sé, poiché rispetta il suo essere risoluta ma tenera, sicura seppure perplessa, lucida e curiosa.

Quino diede spazio a questa meravigliosa piccola grande donna dal 1964 al 1973 e la rese immortale. E adesso che ha lasciato questa dimensione, anche lui è diventato immortale. Una grande figlia ha sempre un grande padre o una grande madre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...