Il dialogo infinito


Ti muovi, respiri, ti nutri, ti riscaldi, ti sostieni. Comunichi incessantemente con l’acqua, l’aria, la terra e il fuoco; elementi che ci hanno formato e continuano a formarci nel piano fisico e nel piano sottile.

Foto di Emma Russo

Attraversati dal respiro di un pensiero, ammorbiditi dalla liquidità di un sentimento, rischiarati dal tepore di una contentezza, rallegrati dal colore che vitalizza il momento, risvegliati dalla concretezza della pietra percorriamo i nostri paesaggi interiori lungo sentieri dolci o aspri, battuti o impervi, verso salite ambite ma sempre sfiorando burroni dalle cadute rovinose, finché l’idea di essere isolati e divisi dallo spirito vitale degli elementi persiste nella mentalità, in una danza continua e leggera che attrae e respinge.

Ma quando la consapevolezza conquista spazio nella realtà umana, i paesaggi interiori, plasmati dalla sostanza del mondo, vengono abitati dall’attenzione con una cura maggiore, e allora affiora un amore e una gratitudine per la terra, per l’acqua, per l’aria e per il fuoco, amici affettuosi che sciolgono i nodi e fecondano l’animo con ispirazioni e ideali, e scopriamo magicamente di essere arrivati all’inizio di un dialogo infinito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...