La bellezza delle cose inutili

Se riesci a non giudicarti quando gusti il piacere dell’ozio, se riesci a penetrarlo e a fartene penetrare, allora, accade lo strano fenomeno dell’ascolto di te stesso e dell’ascolto del mondo, e l’impercettibile ma sicura scoperta di non distinguere più dove finisci tu e inizia il mondo e dove finisce il mondo e inizi tu. … Continua a leggere La bellezza delle cose inutili

Il sostenibile peso della leggerezza

Prendete la vita con leggerezza, che leggerezza non è superficialità ma planare sulle cose dall'alto, non avere macigni sul cuore. Visionario, fantastico, leggero e profondo, Italo Calvino, scrittore che con le sue opere ci trasporta nel fantastico rendendolo più reale del reale, regala con la sua visione di leggerezza  più di un’idea o d i … Continua a leggere Il sostenibile peso della leggerezza

Arte quotidiana per vivere

Il tempo che si passa ad imparare l’arte è dilatato dal piacere di entrare con le mani e il corpo tutto, con l’anima e lo spirito in ogni sua più piccola cellula. Non c’è fame né sete, non c’è sonno né freddo; c’è solo l’arte in quella specifica forma e in quell’unica espressione che deve … Continua a leggere Arte quotidiana per vivere

Fermare la fretta è un’azione creativa

Il silenzio che cerca uno spazio per farsi ascoltare vede spesso negarsi qualsiasi diritto. Persino nei templi e nelle chiese il rumoreggiare delle voci disciplinate dal rituale invade le pause di riflessione. E la solitudine emancipata fatica a distinguersi dalla debole e dolorosa solitudine del vivere frammentario, estraneo al grande cuore palpitante che unisce tutti … Continua a leggere Fermare la fretta è un’azione creativa

L’opportunità dell’inquietudine

Nel ciclo continuo della vita dove al nascere, al fiorire e al maturare subentra il morire – come la spirale che ripresenta un medesimo anello – la pienezza appena raggiunta, sfugge fugace dalle dita, forse a causa del passaggio veloce da una fase all’altra o forse perché non si è mai coscienti del momento per … Continua a leggere L’opportunità dell’inquietudine

E che gli Dei siano con te

Il paradosso della religione istituzionalizzata che in teoria vorrebbe unire l’uomo al Cielo ma in pratica non fa che dividerlo in Terra, per la pretesa di essere l’unica detentrice della verità, è drammaticamente forte nel monoteismo. Se in passato, l’intolleranza e il fanatismo hanno portato persecuzioni e guerre, oggi lo spirito guerriero continua ad impugnare … Continua a leggere E che gli Dei siano con te

Il dialogo infinito

Ti muovi, respiri, ti nutri, ti riscaldi, ti sostieni. Comunichi incessantemente con l’acqua, l’aria, la terra e il fuoco; elementi che ci hanno formato e continuano a formarci nel piano fisico e nel piano sottile. Foto di Emma Russo Attraversati dal respiro di un pensiero, ammorbiditi dalla liquidità di un sentimento, rischiarati dal tepore di … Continua a leggere Il dialogo infinito

La luce nella profondità dell’essere

Dalla notte dei tempi, la natura si racconta attraverso i miti che ne spiegano i fenomeni. Religione, cosmogonia e filosofia si intrecciano in un tessuto variegato sepolto nei sotterranei della memoria collettiva, nell’attesa che abili archeologi riportino alla luce le verità dimenticate con cui decifrare le innumerevoli epifanie che tracciano i passi dell’esperienza umana. Il … Continua a leggere La luce nella profondità dell’essere

Quant’è pur grande il creativo!

Il primo segno de I KING, Il Libro dei Mutamenti, è KKIENN. Recita il verso d,4 Quant’è pur grande il Creativo! È saldo e forte, moderato ed equo, puro, schietto e spirituale. Le qualità, sintetizzate nelle due righe, espresse dall’antica saggezza cinese hanno in comune un valore essenziale e imprescindibile che unisce la forza alla … Continua a leggere Quant’è pur grande il creativo!

I grandi occhi delle donne

Gli occhi delle donne nascondono intuizioni che rimangono inaccessibili se non si sa varcare la soglia del prevedibile perché, per leggenda o per verità, le difficoltà ne hanno rafforzato l’ingegno e sostenuto l’animo, almeno così è stato fino a quando qualcosa è andato perduto. La letteratura, come sempre, è un patrimonio che conserva la memoria, … Continua a leggere I grandi occhi delle donne