Fermare la fretta è un’azione creativa

Il silenzio che cerca uno spazio per farsi ascoltare vede spesso negarsi qualsiasi diritto.
Persino nei templi e nelle chiese il rumoreggiare delle voci disciplinate dal rituale invade le pause di riflessione. E la solitudine emancipata fatica a distinguersi dalla debole e dolorosa solitudine del vivere frammentario, estraneo al grande cuore palpitante che unisce tutti in sé.

Se solo di afferrasse la mano invitante della fiducia, si sarebbe accolti da un calore affettuoso, per essere accompagnati sul sentiero della scoperta.
Tonino Guerra, scrittore, sceneggiatore e soprattutto poeta, afferma:

“Bisogna creare luoghi dove fermare la fretta e aspettare l’anima”

Fermare la fretta è un’azione creativa; pone immediatamente all’ascolto generando un risveglio repentino che obbliga non a muoversi ma a sostare e a liberare dall’azione compulsiva.

trees in park
Photo by Pixabay on Pexels.com

 

È il momento prezioso che il silenzio andava cercando per depositare il suo carico di intuizioni, dove l’inaspettata percezione della vitalità che scorre fluida nel corpo sprigiona un benessere puro.

Ed è come se l’intelligenza realizzasse, con stupore, di essere la figlia graziosa di un qualcosa di più grande e potente.

http://www.ilpoteredellaparola.com

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...