PROVA SCRITTA

Il bianco del foglio invita al flusso espressivo e proietta immagini che si affollano nello spazio della mente pressando le une sulle altre per raggiungere per prime la pagina della loro liberazione, dove raccontare, spiegare e chiarire le ispirazioni che le accompagnano.

PIXABAY

Il foglio bianco accoglie i pensieri rappresentati dapprima da ordinati segni grafici che si modificano gradualmente in disordinati ghirigori.

Cancellazioni, sottolineature e riprese disegnano il campo di battaglia delle parole che si cercano e si negano, si soddisfano e si rabbattano. 

È la prova scritta.

La verifica di una competenza, l’attestazione di una maturità prima interiore e poi esteriore.

È un dono. L’offerta data dai più semplici strumenti – la carta e la penna – che ci permettono di trovare in profondità quella capacità di raccogliere le idee per organizzare il pensiero e per esprimere un sentimento che sarebbero rimasti, senza il prezioso esercizio della scrittura, nel caos, totalmente inespressi e quindi sconosciuti.

La Prova Scritta seleziona conoscenza ed esperienza, manifesta la ricchezza delle proprie risorse e condivide con il mondo il vissuto personale creando ponti di comunicazione.

Specchio del tempo

Le radici della nostra civiltà sono presenti in noi come conoscenza del passato veicolato attraverso la narrazione storica. La storia racconta guerre, battaglie, trattati, paesi divisi, uniti, allargati, assimilati. Racconta, di conseguenza, i destini di intere popolazioni che hanno subito, durante le prime generazioni, cambiamenti di nazionalità, adattandosi gradualmente a modificare almeno in parte abitudini … Continua a leggere Specchio del tempo

Pagina di poesia, Silvia Vecchini

Silvia Vecchini racconta lo scandire dei giorni dilatati dai significati che li accompagnano. Maestra dell’ascolto, dello stupore che gusta il momento, della parola offerta con grazia che entra in punta di piedi nel magico mondo del bambino,  in quell’incanto che forse, si vorrebbe sperare, apparterrà pure all’adulto, se non ne avrà dimenticato la freschezza nell’archivio … Continua a leggere Pagina di poesia, Silvia Vecchini

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...